Cane e bambino con un costume rosso da supereroe
Consigli e trucchi

Come prendersi cura dei costumi

Prendersi cura dei costumi non è sempre così facile. Ecco allora un pot-pourri di tessuti insoliti e consigli per mantenerli in vita il più a lungo possibile.
2021-09-17
__SOCIAL-COPIED_URL

Quando si tratta della cura di un costume, non esiste una regola valida per tutti e, una volta indossato, spesso non riceve l'attenzione che merita. I costumi, dai tessuti particolari e con tutte quelle infiorettature insolite, possono essere difficili da trattare, quindi non sentirti in colpa se finiscono sempre in fondo alla pila dei panni sporchi.

Abbiamo dato un'occhiata più da vicino ad alcuni dei nostri tessuti preferiti per i costumi e a come potrebbero essere le etichette di manutenzione personalizzate da apporvi, quindi preparati a dare una ripulita ai tuoi costumi giusto in tempo per la stagione spettrale.

Tessuto in popeline per costumi

Il cotone non è il tessuto più originale o particolare per fare un costume, ma è decisamente semplice da lavorare ed è disponibile in una vasta gamma di colori. È perfetto per i costumi la cui base sia un indumento classico, come un pantalone o un vestito, ed è un tessuto ideale per un poncho o una tuta su cui è possibile aggiungere qualche decorazione o disegno.

Un indumento in cotone, inoltre, è facilissimo da trattare e permette di mantenere un buon aspetto e un ottimo odore con un lavaggio delicato con acqua fredda in lavatrice o a mano. Se poi hai intenzione di colorare il tuo costume in cotone, scegli una vernice per tessuti che tolleri un delicato lavaggio a mano e cerca di non utilizzare l'asciugatrice, se possibile.

Tessuto in pelliccia sintetica per costumi

Quando si sceglie una pelliccia sintetica per un costume, non si pensa molto a come trattare il tessuto, né alle istruzioni di lavaggio né alla manutenzione in generale. Ma non ti preoccupare, ti perdoniamo per questo! Il prodotto, infatti, è davvero allettante: per la possibilità di scegliere un numero infinito di colori, da stampe animali a sgargianti fantasie arcobaleno, ed è particolarmente gradevole al tatto.

Spesso i costumi in pelliccia sintetica hanno un rivestimento di protezione, per mantenere nuova e in perfette condizioni la parte in pelliccia. E se hai un disperato bisogno di lavare l'indumento, puoi farlo a mano con un sapone delicato. Quando il costume è completamente asciutto, può essere ripassato con una spazzola morbida per togliere i grovigli e lisciare il pelo, facendolo sembrare come nuovo.

Feltro in fibra poliestere per costumi

Il feltro è il sogno di ogni amante del fai da te ed è il materiale ideale anche per costumi grandi e impegnativi. Disponibile in numerosi colori, il feltro non ha bisogno di altro ed è perfetto per la creazione di vari oggetti. Una delle sue caratteristiche migliori è che non deve essere rifinito sui bordi, quindi una volta tagliato si può rapidamente cucire o incollare senza grossa fatica.

Il feltro in fibra poliestere può essere lavato a mano in acqua fredda, ma occorre fare attenzione ai colori vivaci, spesso non resistenti al colore, che possono scolorire e macchiare altre parti del costume quando è bagnato. Dopo il lavaggio, rimuovere l'acqua in eccesso prima di appenderlo o di lasciarlo asciugare su una superficie piana e ventilata (come un appendiabiti).

Tessuto lamé per costumi

Un tessuto laminato, lucido e metallico, è proprio il candidato ideale per un costume che ha bisogno di uno tocco fantascientifico. Il tessuto lamé è disponibile in molti colori e finiture, quindi se stai cercando qualcosa di diverso dal classico dorato o argento, può essere un'opzione altrettanto valida. Presenta, inoltre, una base in maglia elastica, che lo rende perfetto per tute aderenti o leggings.

I tessuti laminati sono, purtroppo, piuttosto difficili da lavare. La superficie metallica che vediamo è in realtà solo uno strato di lamina che è stato attaccato a un tessuto di base e tende a sfregarsi ed a sfaldarsi se non viene trattato con cura. È preferibile, quindi, fare un lavaggio a secco per evitare di rendere opaco o sbiadito il costume e fare molta attenzione alle cinghie delle borse e ai gioielli che vi si sfregano mentre sono indosso.

Neoprene per costumi

Il neoprene è una gomma sintetica normalmente utilizzata per le mute subacquee e i costumi da bagno, ma grazie al suo drappeggio unico e alla capacità di mantenere la forma, è un'ottima opzione anche per i costumi. Il neoprene, come il feltro, non ha bisogno di essere rifinito sui bordi, quindi è un tessuto piacevole da lavorare, aggiungendo facilmente forme e curve audaci al costume.

Il neoprene può essere semplicemente lavato a mano e appeso su una corda per l'asciugatura, ma fare attenzione alle superfici ruvide e a oggetti come i chiodi, che possono segnarlo e ammaccarlo se lasciato per troppo tempo. Non è necessario lavare a secco il neoprene, dopotutto viene usato nell'oceano!

Tulle per costumi

Il tulle e i tessuti a rete sono microforati e trasparenti, estremamente versatili, e si prestano a molteplici usi nel mondo dei costumi. Formano un'interessante trama sulla parte superiore di un rivestimento e danno un leggero volume dalla parte inferiore, e naturalmente sono un'ottima base su cui aggiungere delle decorazioni. Il tulle è disponibile in diversi pesi e gradi, da opzioni morbide con piccoli fori ad altre rigide in grado di creare grandi forme.

Il tulle può essere facilmente lavato a mano in acqua fredda e sapone, basta fare attenzione a tutte le decorazioni e alle imbottiture del costume. Non lavare con acqua calda e far asciugare solo sulla corda e, ovviamente, non stirare. Se il tulle presenta alcune pieghe dopo il lavaggio, è possibile rimuoverle utilizzando il vapore del ferro o della doccia.

Tessuti con paillette per costumi

Un tessuto ricoperto di paillette dà un tocco di glamour a qualsiasi costume. Le paillette possono essere attaccate con filo o colla, seguendo determinati schemi, o come copertura totale, di solito su un tessuto di base a rete. Alcuni tessuti sono elasticizzati, ideali per costumi attillati, mentre altri sono più robusti, da preferire per giacche, mantelli e corde.

I tessuti con paillette dovrebbero essere lavati a secco e solo se davvero necessario. Una pulizia accurata può essere fatta su piccole macchie, così come un lavaggio a mano molto delicato con un detersivo altrettanto delicato. Qualsiasi tipo di lavaggio tende a opacizzare le paillette, per questo consigliamo di evitare di lavare frequentemente questo tipo di tessuti per mantenerli brillanti a lungo.

Tessuto in velluto per costumi

Se stai cercando una finitura di lusso per il tuo costume, il velluto è la scelta giusta. Ha una caratteristica finitura morbida che cattura la luce e la riflette ad angoli diversi, rendendolo sontuoso e regale. Il velluto ha un drappeggio pesante ed è una buona scelta per i costumi da portare in inverno.

Si raccomanda di lavare il velluto a secco per preservarne più a lungo la lucentezza. Se si desidera lavare il costume di velluto a casa, è preferibile un lavaggio a mano con acqua fredda ed un detersivo delicato. Fai attenzione a non schiacciare il tessuto mentre rimuovi l'acqua in eccesso e lo appendi ad asciugare. Alcuni velluti possono essere stirati delicatamente, ma si raccomanda di farlo solo al rovescio.

Tessuto in vinile per costumi

Il vinile è utilizzato come alternativa alla vera pelle, specialmente per la realizzazione di costumi. La finitura dei tessuti in vinile può essere sottile e molto brillante o di una certa consistenza per aggiungere un tocco di classe a qualsiasi look. Anche in questo caso, non occorrono bordi rifiniti, il vinile, infatti, è sorprendentemente semplice da lavorare e può essere attaccato con cuciture o colla.

Il vinile deve essere lavato a secco per preservarne la finitura, e solo quando è veramente necessario. Il lavaggio in acqua, infatti, non è raccomandato poiché opacizza rapidamente la superficie. Una delicata pulizia sulle parti macchiate con un panno umido è sufficiente per un tessuto in vinile lucido. Una volta pulito, basta passare un panno asciutto per rimuovere le tracce di acqua.