Notizie dall'Oktoberfest sul Dirndl, il costume tradizionale bavarese

 un uomo e una donna in abiti tradizionali tedeschi
Il dirndl è l'abito tradizionale tedesco indossato soprattutto in occasione dell'Oktoberfest. Conosci la storia di questo completo bavarese femminile e scopri tutte le varietà del vestito esibito durante la festa della birra più famosa al mondo.
Da Il team di DLS 2020-10-15

Storia del Dirndl: il XVIII secolo, l'Oktoberfest e oltre

Oggi il Dirndl è sinonimo di Oktoberfest, ma non è sempre stato così. Il Dirndl e la sua versione maschile, i Lederhosen (dal tedesco tradotto come "pantaloni di pelle"), sono originari delle zone alpine della Germania inferiore (soprattutto della Baviera), dell'Austria, della Svizzera e dell'Italia. Il Dirndl nasce nel XVIII secolo come uniforme da lavoro di contadine e casalinghe, poi però inizia ad essere apprezzato e usato anche dalle ricche donne dell'alta borghesia, che ritoccano la versione iniziale con tessuti costosi per creare abiti di alta moda da indossare in occasione di feste e ricevimenti.

La popolarità dei Dirndl inizia a decrescere dopo la Seconda Guerra Mondiale, in cui veniva utilizzato dalla propaganda del partito nazista come simbolo della donna tedesca ideale. Dopo la guerra, infatti, gran parte della popolazione tedesca e del resto del mondo rifiutano un abito che veniva associato alle atrocità del Terzo Reich. Tuttavia, a partire dagli anni Settanta del secolo scorso, questo tipico abito con grembiule è stato riadottato dai bavaresi, probabilmente come un modo per riappropriarsi della propria identità e rimuovere lo stigma che circondava questo abito culturalmente significativo. Dagli anni '90 la sua popolarità è cresciuta ancora di più e oggi non è raro vederlo indossato da donne sia giovani che anziane per le strade di Monaco (la città più grande della Baviera), nei locali notturni e, naturalmente, all'Oktoberfest.


Composizione del Dirndl

La storia del Dirndl è molto complessa e stratificata, proprio come l'abito in sé e mentre le tecniche di cucito si sono evolute, è ancora celebre e spesso indossato così com'era nel XVIII e XIX secolo. L’abito tradizionale è composto da 4 pezzi separati: la gonna, il corpetto, la camicetta ed il grembiule, ma oggi è facile trovare il corpetto e la gonna cuciti insieme come un abito intero, senza alterarne troppo l'aspetto generale. Il costo varia in base alle abilità e al lavoro che si impiega per cucire un Dirndl, quelli più elaborati o realizzati con metodi tradizionali possono costare da centinaia a migliaia di dollari e quando li vedrete di persona, capirete perché! Di seguito riportiamo una breve descrizione di ogni singola parte, per conoscere meglio questo abito pratico, ma di grande fascino.

 Donna con l'abito tradizionale tedesco
Photo via Pinterest

Gonna del Dirndl

Nel Dirndl tradizionale la gonna era lunga fino alle caviglie, a pieghe o tagliata come una gonna a ruota per cui venivano utilizzati metri e metri di tessuto. Ogni nuova tappa però ha significato un accorciamento sempre maggiore della gonna che oggi è a metà lunghezza, appena sotto il ginocchio. Non poteva mancare la versione mini, popolare soprattutto all'Oktoberfest, ma indossata quasi soltanto da turiste e giovani. Oggi, nascosta sotto il grembiule all'interno della gonna, è cucita una tasca, utilizzata soprattutto per il cellulare. Anche il Dirndl doveva adattarsi alle nuove tecnologie!

Corpetto del Dirndl

Il corpetto del Dirndl è generalmente separato dalla gonna e stringe sui fianchi adattandosi perfettamente alla silhouette. Il corpetto aderente e dal taglio basso presenta normalmente uno scollo quadrato o rotondo, spesso dotato di stecche e chiuso con lacci regolabili, ganci, occhielli o, soprattutto ai giorni nostri, cerniere invisibili. I dettagli del corpetto possono variare, ma spesso sono ornati da una sorta di bordini, ricami e la finitura Froschgoscherl (quelle bellissime rosette in tessuto simili agli origami) intorno allo scollo, che attirano l'attenzione sul décolleté. Se ti senti ispirata e vuoi darti da fare, dai un'occhiata a queste macchine ricamatrici, le possibilità sono infinite!

 Primo piano del costume tradizionale tedesco che mostra i dettagli del corpetto e del grembiule
Photo via Pinterest

Camicetta del Dirndl

La camicetta del Dirndl non è una normale camicetta del guardaroba, ma è stata studiata appositamente per essere indossata sotto il Dirndl ed è tagliata in modo da rimanere appena sotto il busto e non creare quindi inutili ingombri sotto il corpetto aderente del vestito. Storicamente queste camicie erano bianche a tinta unita, o più di rado, di cotone nero con maniche a sbuffo ed uno scollo a cuore o quadrato. Poiché la camicetta è per lo più coperta, i dettagli vanno sulle parti visibili, cioè lo scollo e le maniche, che spesso sono raccolte e ricamate. 

Grembiule del Dirndl

Il grembiule è il tocco finale al Dirndl e non va assolutamente dimenticato. È caratterizzato da una parte anteriore esagonale e plissettata di qualche centimetro più corta rispetto alla gonna, con una grande fascia legata con un fiocco sia sul davanti che sul retro. Secondo la leggenda, la posizione del nodo indica la situazione sentimentale della donna che indossa il Dirndl. Il sito dell'Oktoberfest informa che un nodo legato sul fianco sinistro significa che la donna che lo porta è libera (e magari interessata ad uscire con te!), se il nodo è sul fianco destro, invece, meglio rinunciare… è già impegnata (o non vuole uscire con te).

Che sia quest’anno o chissà il prossimo, andare all’Oktoberfest con un classico abito popolare alpino fai da te, sarà tutta un’altra cosa. Metti alla prova le tue abilità di cucito utilizzando una qualsiasi delle risorse a disposizione. Burda, ad esempio, offre in genere la migliore selezione di modelli sia tradizionali che moderni e potrebbe essere un ottimo punto di partenza. I passi da seguire sono pochi, ma decisivi: scegli lo stile che più ti convince, poi il tessuto e i colori per dare libero sfogo alla tua creatività. I Dirndl sono realizzati in una vasta gamma di colori e stampe, si usano soprattutto tessuti come il cotone di peso medio, il raso, il lino, la seta come il taffetà e lo shantung, o ancora la lana per un perfetto Dirndl invernale. È anche possibile mescolare ed abbinare i tessuti nello stesso Dirndl, basta assicurarsi di aggiungere una delle nostre etichette manutenzione personalizzate per controllare tutti gli elementi separati per il lavaggio. Divertiti e Viel Glück!