primo piano di un ciak cinematografico
Moda e tendenze

15 documentari sulla moda da non perdere

Hai mai desiderato essere una mosca per svolazzare nell'atelier di uno stilista? O nell'ufficio di Anna Wintour? Ora hai la possibilità di dare una sbirciatina nelle menti creative di alcuni celebri personaggi del settore.
2022-02-04
__SOCIAL-COPIED_URL

Se sei curioso (o diciamo pure fissato) di sapere come vivono i VIP, questi documentari sulla moda sono l'antidoto perfetto. Offrono outfit a volontà, una splendida architettura ed uno sguardo dietro le quinte su alcuni dei più famosi stilisti, tastemaker e movimenti culturali di cui la moda ha fatto parte. Ora scegli il tuo film preferito, accompagnalo con una bevanda a tua scelta e alimenta la tua creatività accoccolato sul divano.

 locandine di documentari di moda del 2017-2018

McQueen (2018)

Struggente e bello in parti uguali, McQueen offre scene di passerelle, immagini di Lee McQueen e interviste alle persone a lui vicine, sia in ambito lavorativo che familiare. Il documentario non nasconde la fissazione, patologica e tormentata, di Lee per la salute mentale, che ha giocato un ruolo fondamentale nella sua vita creativa. Anche se il documentario ha un tono pesante, ripercorre il suo straordinario lavoro, celebrando questo visionario stilista.

See Know Evil (2018)

Per chi è interessato alla moda e alla cultura degli anni '90, See Know Evil è un film da non perdere. Davide Sorrenti è stato un giovane fotografo e artista italoamericano noto per essere stato all'avanguardia nella cultura giovanile, pur essendo solo un ragazzo. Questo documentario è una visione cruda della scena culturale e della moda degli anni '90 e di quanto sia stato influente, nonostante la sua breve e tragica vita.

Dries (2017)

Se ti affascina la vita degli stilisti, Dries è un altro documentario da includere nella top list. Girato nella sua villa immersa nella campagna belga nell’arco di un anno, ritrae lo stilista Dries Van Noten mentre crea collezioni e sfilate per il suo marchio omonimo. La magia di questo documentario è vedere Dries nel suo habitat, dallo sviluppo dei tessuti e dalla prova abito ai momenti più personali con il suo partner e il loro cane nell'enorme (e sapientemente progettata) casa di Anversa.

The Gospel According To Andre (2017)

André Leon Talley (16 ottobre 1948 - 18 gennaio 2022) è stato un giornalista di moda, stilista e direttore creativo americano, noto per la sua personalità e il suo stile fuori dal comune. Questo documentario celebra la sua vita e la sua carriera, a partire dall'infanzia. André è cresciuto nel Sud, sotto le leggi di segregazione dell'epoca Jim Crow, sviluppando l'amore per l'abbigliamento e il vestire dalla gente che lo circondava, in particolare sua nonna. È cresciuto fino a diventare un uomo che, nonostante il razzismo e l'odio ricevuto, è una delle icone più celebri dell'industria della moda, utilizzando la sua piattaforma per sostenere una maggiore diversità all'interno del settore che tanto amava.

Franca: Chaos and Creation (2016)

Diretto dal figlio dell'acclamata direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani, Franca: Chaos & Creation ripercorre i suoi anni alla guida di Vogue Italia. Vera e propria visionaria, la Sozzani ha spinto oltre i confini di Vogue, esplorando idee prima inaudite per una rivista di moda. Ma il documentario non si limita soltanto a questo, mostra infatti un lato più intimo di Franca e di suo figlio Francesco ed esprime il suo disagio nell'essere la protagonista di un documentario sulla sua vita. È una dolce lettera d'amore di un figlio alla madre, pubblicata solo pochi mesi prima della sua scomparsa.

 locandine di documentari di moda del 2014-2016

The First Monday In May (2016)

Un brillante documentario che mostra i lavori di allestimento della mostra di moda d'ispirazione cinese tenutasi nel 2015 al Metropolitan Museum of Arts, China: Through the Looking Glass. Offre, inoltre, uno spaccato della vita quotidiana di Anna Wintour (caporedattrice di Vogue) nell'anno che precede l'evento. Ma se desideri saperne di più sulla vita di questa regina indiscussa della moda mondiale, ti consigliamo di proseguire nella lettura, in The September Issue parliamo di lei!

Fresh Dressed (2015)

Fresh Dressed racconta la storia dell'hip hop e della moda urbana e il suo passaggio al mainstream. È un incredibile documentario che illustra lo stretto rapporto tra moda e hip hop e come le multinazionali abbiano tentato di entrare in gioco, traendo più di una semplice ispirazione dalla cultura hip hop nera. Fresh Dressed presenta molti interessanti immagini di repertorio e interviste ad artisti hip hop come Kanye West, Pharell Williams, ecc.

The True Cost (2015)

The True Cost è un documentario che fa riflettere sull'ascesa del fast fashion e sul suo impatto sulle risorse umane e sull'ambiente. Potrebbe non essere un documentario creativamente stimolante da guardare, ma mette in evidenza il motivo per cui è importante sostenere i marchi e le aziende più piccole e, naturalmente, quelle che producono i propri abiti.

Dior And I (2014) 

Un film suggestivo per la sua assoluta stravaganza che racconta la collezione d'esordio dello stilista belga Raf Simon come nuovo direttore creativo di Dior. Simon si cimenta nell'impresa apparentemente impossibile di allestire la sua prima sfilata Haute Couture in sole otto settimane, cosa che di solito richiede diversi mesi. Circondato da un team di sarte e professionisti di talento, il film narra il gioco di equilibri che deve fare lo stilista quando ha a che fare con un'eredità e una tradizione così forti.

Iris (2014) 

L'icona della moda e leggendaria newyorkese Iris Apfel ci regala una grande dose d'ispirazione massimalista in questo documentario. A 93 anni, Iris vive una vita da sogno, appesantita solo dalla quantità di gioielli che indossa. Iris ci insegna che la moda non deve essere presa sul serio e che è meglio utilizzarla per suscitare piacere e stupore. Il docu-film racconta anche del bellissimo rapporto tra Iris e suo marito, che rappresenta una ventata d'aria fresca per chi appartiene alla terza età.

 locandine di documentari di moda del 1995-2011

Diana Vreeland: The Eye Has To Travel (2011)

Il documentario racconta la vita di uno dei personaggi più influenti della moda, Diana Vreeland, nota soprattutto per il suo lavoro come caporedattrice di Vogue negli anni '60 e '70. La Vreeland ha raggiunto la notorietà come redattrice di moda per Harper's Bazaar, dove è rimasta per molti anni prima di passare ad altro. Donna creativa e anticonformista, ha spinto la moda oltre i suoi limiti, intrecciando arte e modernità con la sua solida visione. Nei vecchi filmati e interviste del documentario si può vedere il tipo di persona acuta e lungimirante che era e il suo impegno a incoraggiare coloro che la circondavano ad andare oltre gli schemi.

Bill Cunningham New York (2010)

Bill Cunningham è famoso per aver fotografato e documentato le persone per le strade di New York e in ogni grande evento di moda della città. Secondo le parole di Anna Wintour, era colui da cui si voleva essere visti. Il documentario racconta Cunningham nella sua vita quotidiana, mentre scatta o archivia le fotografie o durante la festa del suo 80° compleanno. Viene ritratto quasi sempre nella sua divisa, con una giacca da lavoro blu, pantaloni beige e la sua fedele bicicletta che usa ancora oggi. Il fascino di questo documentario sta nel mostrare la sua passione per il lavoro, la sua umiltà e il suo sguardo unico che ha plasmato per sempre la strada della fotografia di moda.

The September Issue (2009)

I magazine potrebbero non essere così influenti nel 2022 come lo erano un decennio fa, ma questo film del 2009 coglie proprio quella magia delle riviste di moda. Il numero di settembre di Vogue è il più grande e importante dell'anno e questo documentario parla del team che lo realizza. Con Grace Coddington e Anna Wintour, il film ci offre uno sguardo ravvicinato sul processo creativo, con numerosi camei di grandi stilisti, modelle, fotografi e artisti.

Valentino: The Last Emperor (2008) 

Se sei un po' stanco di stilisti umili e senza pretese, Valentino: The Last Emperor è l'alternativa perfetta. Nel documentario si intersecano diverse storie parallele, come quella che riguarda l'affascinante rapporto tra Valentino e Giammetti, suo compagno di vita e di lavoro, o la crisi del marchio Valentino. Il documentario segue da vicino Valentino a capo della sua casa di moda, con tutto il glamour che ci si aspetta da questo imperturbabile stilista italiano.

Catwalk (1995)

Catwalk è una capsula del tempo degli anni '90, l'era delle top model. Il documentario parla della modella Christy Turlington in giro per il mondo, sulle passerelle di Parigi, New York e Milano nei primi anni Novanta, con riprese del backstage e interviste a stilisti e celebrities. Forse non è un documentario di moda di alta qualità con una storia di spessore alla base, ma offre uno sguardo interessante su ciò che accadeva dietro le quinte in quegli anni.

Se questi documentari sono stati d'ispirazione per la creazione del tuo marchio, dai un'occhiata alle nostre etichette in tessuto personalizzate, carine, di qualità e resistenti al passaggio del tempo. E, soprattutto, perfette per raccontare il tuo percorso se in futuro verrà girato un documentario sulla tua vita ;)