Morbido letto con lenzuola bianche
Consigli e trucchi

Un consiglio per rimuovere quell'odiosa etichetta dal cuscino

Quelle gigantesche etichette “normative” che minacciano azioni legali possono sembrare inquietanti, ma hanno una funzione ben precisa: proteggerci da pratiche di produzione poco trasparenti. Abbiamo una notizia per te: non è obbligatorio lasciarle attaccate, scopri come rimuoverle facilmente, senza sensi di colpa.
2021-07-02
__SOCIAL-COPIED_URL

Se hai mai acquistato o dormito su un cuscino o un materasso nuovo, ti sarai già imbattuto in quelle etichette “normative”, grandi e un po' intimidatorie, cucite su questo tipo di articoli. E, se ti hanno un po' sorpreso, non preoccuparti, non sei il solo! Qualsiasi etichetta che inizia con la minaccia (di solito in lettera maiuscola) di un'azione legale attira l'attenzione della maggior parte delle persone e lascia un po' confusi sul fatto di poterle rimuovere o meno.

Ma non temere, veniamo in tuo soccorso, continua a leggere per scoprire come dormire sonni tranquilli, anche senza etichetta!

Cos'è un'etichetta per cuscini?

Tutti i tessuti o gli articoli di arredo morbidi usati per dormire o sedersi con un'imbottitura nascosta (materassi, cuscini, interni di piumini, schienali, divani, ecc.) sono legalmente obbligati a esporre un’etichetta che riporta il tipo di materiale usato nella fabbricazione e se si tratta di fibre nuove o riciclate. La dimensione dell'etichetta, il carattere e il contenuto sono standardizzati e disciplinati dalla legge, presentano quindi una dicitura molto simile, anche tra marche diverse.

Un'etichetta regolamentare è separata dall'etichetta lavaggio apposta in genere su un prodotto tessile. Questa etichetta non sostituisce la necessità delle istruzioni di lavaggio su un articolo, quindi dovrebbe essere posta su un'altra etichetta attaccata altrove. L'etichetta normativa può riportare il nome del marchio, ma sarà comunque semplice e senza alcuna stilizzazione.

È possibile rimuovere le etichette regolamentari?

Le etichette regolamentari, come tutte le avvertenze, hanno nella maggior parte dei casi delle dimensioni piuttosto grandi e, a seconda di dove sono attaccate, possono essere particolarmente fastidiose. Per questo motivo, è possibile rimuoverle, ma solo se sei tu il consumatore. Lo scopo di questo tipo di etichette è quello di proteggere il consumatore da materiali indesiderati nascosti all'interno dei prodotti. Quindi, dopo essere sicuri di ciò che contengono, non è necessario lasciarle attaccate.

Queste etichette dovrebbero essere intatte al momento dell'acquisto di cuscini, piumini, materassi o sacchi a pelo, assicurati, quindi, che siano saldamente attaccate. Sono un’ottima indicazione delle condizioni e della qualità del prodotto. Se stai comprando un articolo coperto da garanzia, controlla prima in negozio che la rimozione di questa etichetta non invalidi la garanzia, perché in alcuni casi ha lo stesso valore dello scontrino fiscale.

Come rimuovere le etichette per cuscino

Una volta trovato il coraggio di ignorare quella terribile scritta Do Not Remove Under Penalty Of The Law (Non rimuovere sotto pena di legge), rimuoverla non è poi così difficile. Se l'etichetta è saldamente attaccata a una cucitura, il modo più semplice è usare delle forbicine affilate e tagliare l'etichetta il più vicino possibile alla cucitura. A volte può essere tagliata sul bordo e si strappa facilmente, in altre occasioni può essere necessario tagliare accuratamente lungo l'etichetta tenendo il tessuto teso su ogni lato.

Rimarrà una piccola parte dell'etichetta sul margine di cucitura del cuscino, ma non dovrebbe essere un problema e di solito si ammorbidisce con il tempo. E ora che ti sei occupato delle fastidiose etichette regolamentari, puoi tornare a fare il letto!